La Storia

Il Kursaal sulla passeggiata di Loano

Il 24 aprile 1959, in un locale del Kursaal adiacente alla pineta, nell’allora Circolo dei Forestieri gentilmente concesso, un per quei tempi folto gruppo di appassionati dava vita ad una nuova Associazione Sportiva Loanese avente come scopo principale la propaganda e la pratica del Tennis. Furono al contempo decisi la denominazione: Tennis Club Loano, i colori sociali: il rosso e il nero; furono approvati l’Atto Costitutivo e lo Statuto; furono eletti il primo Presidente e il primo Consiglio Direttivo.

Il nuovo Club mosse i primi passi su due campi, in viale della Libertà suggestivamente collocati a ridosso delle antiche mura del Centro Storico, nella zona che è attualmente sede del Teatro all’aperto nel Giardino del Principe, a fianco del Palazzo Comunale. La Sede fu invece posta nella Loggetta cinquecentesca.La Loggia Cinquecentesca di Loano

Già in quella sede e in quegli anni “pionieristici”, l’attività sociale, grazie all’entusiasmo degli allora dirigenti e soci appassionati, era tale da lasciare facilmente intravvedere quello che sarebbe stato il roseo futuro della Società. Infatti, furono organizzati numerosi tornei e manifestazioni, precorrendo e incoraggiando il fenomeno che, negli anni settanta, sarebbe poi stato definito il “boom” del Tennis.

Fu con perfetta scelta di tempo e felice intuizione che, nel 1970 si iniziarono i lavori per realizzare i nuovi impianti di via Aurelia, sede attuale del Club, che prevedevano la costruzione di 4 campi, completi di Club House con spogliatoi e bar. Il complesso poteva pertanto ritenersi più adeguato alle esigenze createsi in seguito all’accresciuta richiesta. Il 1971 vede l’inaugurazione dell’impianto e il trasferimento del Club e con l’esibizione dei giocatori Pietrangeli, Mulligan, Castigliano e Caimo. Nel 1973 venne organizzato il primo incontro internazionale tra Italia e Francia, femminile a livello giovanile Under 20 con la partecipazione delle migliori “speranze” italiane e transalpine. Nello stesso anno venne istituita la Scuola Addestramento Tennis, riconosciuta dalla F.I.T., prima in Liguria che non avrebbe tardato a sfornare nuovi Giocatori e Giocatrici di ottimo livello. Dal punto di vista organizzativo il trasferimento in impianti più ricettivi consentiva al Club iniziative proporzionate alla grande intraprendenza e passione dei Dirigenti e dei Soci.

Nel 1975 venne organizzato il Campionato Italiano Giornalisti con la partecipazione di volti noti della TV e nel 1977 e nel 1978 vennero effettuati due Tornei per Giocatori di Prima Categoria: il primo fu vinto da Di Domenico ed il secondo da Barazzuti. Nel 1978 i campi aumentano da quattro a sette e la Club House venne ingrandita con una maggiorazione di spazio di circa 120 metri cubi. La positiva influenza della S.A.T. si fece presto sentire in campo femminile, in quanto una giocatrice del vivaio riuscì ad avviarsi a rapidi passi verso i vertici della classifica nazionale insediandosi tra le prime quindici giocatrici d’Italia e primeggiando nei tornei d’importanza nazionale e internazionale. Il TENNIS CLUB LOANO, con questa campionessa coadiuvata da giocatrici del vivaio ed altre della zona, ha la possibilità di partecipare al Campionato a Squadre di Seria A, negli anni dal 1977 al 1981, piazzando sempre la Squadra tra le migliori d’Italia e sfiorando nel 1981 la conquista dello Scudetto.

Scudetto che arrivava nel 1986 con la vittoria nella Coppa Italia Femminile con una Squadra formata da Giocatrici tutte uscite dalla Scuola. In campo maschile, dove la concorrenza era più spietata, i risultati non furono meno importanti, considerando il fatto che un nostro Giocatore Under 14, che nel 1988 disputò la Finale dei Campionati Nazionali di Categoria, fece parte in seguito della Squadra Italiana di Coppa Davis. Non sono certo mancati i risultati ottenuti dalle Squadre del Club nelle varie competizioni nazionali e regionali,e la bacheca del club, che è stracolma di coppe e trofei conquistati, ne è la conferma. Con l’entrata in funzione del Palazzetto dello Sport venne organizzata nel gennaio 1982 la KING’S CUP, la maggior competizione tra le squadre del vecchio continente, denominata anche la DAVIS EUROPEA. La manifestazione venne ripetuta anche negli anni seguenti e nel 1985, anno dell’ultima disputa, vide il debutto del nuovo Capitano della Squadra, A. Panatta, designato ad esserlo anche della Squadra di Coppa Davis. Facevano da cornice a questa manifestazione quattro edizioni del Torneo Internazione Femminile da $ 10.000, il Campionato Europeo a Squadre Femminile, diversi Campionati Italiani di categoria e un’infinità di tornei minori. La tendenza del Club è sempre stata quella di continuare questa prestigiosa attività sia in campo organizzativo sia in campo agonistico come è stato fatto in questi ultimi tempi con l’organizzazione di cinque edizioni del girone di qualificazione della Coppa Sofia-Soisbault, incontri internazionali a Squadre Under 18 femminile e la partecipazione di due Squadre al Campionato di Serie B maschile e femminile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.